Como romanica (2 ore)



I preziosi affreschi trecenteschi della Basilica di S. Abbondio, l’imponente Porta Torre, le antiche contrade della città fortificata, la suggestiva Basilica di S. Fedele, la Torre civica e il Broletto: ecco alcune importanti vestigia della città romanica.

Il risveglio della città dopo l’anno 1000 è testimoniato anche dalle numerose costruzioni dei Magistri Cumacini, come le basiliche romaniche della Via Regina, antica via di accesso alla città, e di Como: S. Abbondio, semplice, equilibrata ed elegante, impreziosita da uno straordinario ciclo di affreschi del ‘300;  S. Fedele, nel cuore pulsante della città, dall’architettura insolita ed originale; San Giacomo, fino al 1500 più lunga si ben sei navate. Su tre lati del castrum s’innalzano le belle mura in pietra di Moltrasio, come pure l’imponente Porta Torre di accesso alla città. Nelle piazze si commercia e si fanno affari, sorgono le contrade dei mestieri e più a nord, uno accanto all’altro il potere civile  e quello religioso, il Broletto con la Torre civica e l’antica cattedrale di S. Maria Maggiore.

Condividi... Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on Google+Email this to someonePrint this page